Mobilità regionali, i sindacati autonomi: marcia indietro sui trasferimenti nelle dighe

Competenze calate anche dalle norme nazionali che hanno bisogno di un contratto adeguato che preveda gli istituti contrattuali che se ne possano occupare”. Questa la rivendicazione più significativa che i sindacati autonomi hanno fatto, oggi, al tavolo di confronto tra Governo regionale rappresentato dall’assessore Bernadette Grasso, Dipartimento acqua e Rifiuti e sindacati. D’altra parte i sindacati autonomi Cobas/Codir, Sadirs, Siad e l’Ugl che rappresentano oltre il 70% del comparto, da anni, hanno chiesto l’istituzione di un tavolo tecnico specifico per il personale delle dighe per affrontare sia il tema della carenza del personale, sia delle mansioni, sia della sicurezza nei luoghi di lavoro; ma su questi temi non c’era stata, sino ad oggi, l’adesione dell’amministrazione regionale.

“Adesso finalmente, anche con una diversa attenzione dell’assessore alla Funzione Pubblica Bernadette Grasso rispetto alla quantomeno affrettata e carente delibera sui trasferimenti del personale nelle dighe, finalmente si mette mano a quanto da noi rivendicato da tempo”.

“Cobas/Codir, Sadirs, Siad e Ugl hanno, inoltre, proposto di andare avanti preliminarmente con procedure di mobilità volontaria incentivata, nonché la già possibile – in base alle normative e al contratto di lavoro vigenti – assegnazioni alle dighe di lavoratori già specializzati nel settore provenienti dall’EAS, dai Consorzi di bonifica e dall’ESA”.

“Si va, quindi, verso una soluzione condivisa tra il governo e i sindacati maggioritari sul tema della mobilità dei dipendenti regionali che nei giorni scorsi era stato utilizzato come una clava contro i lavoratori, in assenza di criteri compatibili con le norme e con il buon senso, in buona parte discendenti da elucubrazioni sui trasferimenti prodotte durante il governo Crocetta non nella direzione del buon andamento e dell’impulso motivazionale ma partorite in chiave demagogica.

All’ordine del giorno oggi c’era anche l’incontro con il dipartimento regionale Ambiente –nei giorni scorsi avevano prodotto una significativa richiesta di personale – che ha però disertato il tavolo di confronto”.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto