Loris, la Corte d’appello conferma 30 anni di reclusione a Veronica Panarello

La Corte d’assise d’appello di Catania ha confermato la sentenza di primo grado sull’omicidio del piccolo Loris Stival: 30 anni di reclusione per la madre, Veronica Panarello, per l’uccisione e l’occultamento del cadavere del figlio di 8 anni. I giudici hanno accolto la richiesta del Procuratore generale Maria Aschettino e del Pm Marco Rota.

La difesa, con l’avvocato Francesco Villardita, aveva chiesto invece l’assoluzione della donna “per non aver commesso il fatto”, oltre che perché “se ci fosse stata una partecipazione sarebbe un concorso anomalo”. Inoltre erano state chieste le “attenuanti generiche per il tratto di personalità disarmonica emerso dalle perizie psichiatriche”.

Loris fu strangolato con delle fascette di plastica il 29 novembre del 2014 nella sua casa di Santa Croce Camerina. La madre, Veronica Panarello, era stata condannata a 30 anni di reclusione in primo grado il 17 ottobre dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, con il rito abbreviato. Lo scorso gennaio le era stata tolta la patria potestà del fratellino di Loris, affidato in modo esclusivo al padre Davide Stival. con il Tribunale che aveva rigettato le richieste di Veronica Panarello sulla possibilità di essere periodicamente aggiornata sulla crescita e sull’evoluzione del bambino. La donna aveva anche accolto la richiesta di separazione presentata dal marito.

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto