Aeroporto di Comiso, il 10 luglio prove tecniche di futuro

Meno di una settimana per capire meglio quale potrebbe essere l’immediato futuro dell’aeroporto di Comiso. Il 10 luglio, infatti, scadranno i termini del bando di ricognizione on line per raccogliere manifestazioni di interesse pubblico. Se al termine di tali procedure la Soaco, la società che attualmente gestisce lo scalo di Comiso, riterrà opportuno procedere all’affitto dell’azienda, sarà indetta una gara pubblica a tutti gli effetti.

Una decisione che influirà in maniera determinante sulla vita di un aeroporto che ha sinora contribuito in maniera determinante all’aumento delle presenze turistiche nel comprensorio ragusano. E che peraltro ha consentito l’avvio di un vero e proprio percorso di destagionalizzazione attraverso collegamenti che hanno garantito un incremento di presenze turistiche nazionali e internazionali.

Ma la storia di Comiso è legata, attualmente, anche a quella dell’aeroporto di Catania, la cui società di gestione è presente come socio di maggioranza nello scalo ragusano. E non c’è dubbio che le migliori fortune di Comiso potrebbero incidere negativamente sui numeri di Catania che, in prospettiva, sembra pronta ad entrare nel gotha degli scali aeroportuali italiani.

Da parte della Regione, proprio per voce del presidente Nello Musumeci, è arrivata un’indicazione precisa: basta con la competizione tra gli aeroporti siciliani. Fattore che non giova all’economia siciliana e che spesso determina buchi di bilancio.

Sulla carta chi possiede le quote degli aeroporti sembra indirizzato verso la privatizzazione, ad eccezione del sindaco metropolitano di Palermo Leoluca Orlando. Perché, per vicinanza geografica e per conseguenti sfere d’interesse, Comiso sta a Catania come Trapani Birgi a Palermo.

Giusi Diana

Public lecture con Giusi Diana: “Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design”, anteprima di I-design ai Cantieri culturali

Evento dedicato ad Atelier Biagetti, il duo milanese formato dall'artista Laura Baldassari e dal designer Alberto Biagetti. "Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design" è il titolo della public lecture con Giusi Diana, critica e storica ...
Leggi Tutto
Minchia, installazione luminosa

L’arte della “minchia” in Manifesta non convince tutti. Chiesto al sindaco Orlando chi paga, quanto costa e in che modo venga promossa l’immagine di Palermo

Sabrina Figuccia: “Manifesta” sdogana la minc…”. Ma quanto pagano i palermitani per queste follie artistiche?  Arte o, al limite, semplice goliardia? Figuccia non ci sta e chiede conto e ragione a Leoluca Orlando, per avere associato la parola minchia a ...
Leggi Tutto
"Alla deriva", di Duccio Facchini

“Alla deriva. I migranti, le rotte del Mar Mediterraneo, le Ong”. Camera dei Deputati, presentazione del libro di Duccio Facchini

Mercoledì 19 settembre 2018 alle ore 16 presso la sala conferenza stampa della Camera dei Deputati, presentazione del libro "Alla deriva. I migranti, le rotte del Mar Mediterraneo, le Ong: il naufragio della politica, che nega i diritti per fabbricare ...
Leggi Tutto
Viviana&Serena, "Volevo un gatto nero"

Volevo un gatto nero, ovvero i patti si rispettano…

Può una canzone dello Zecchino d'Oro trasformarsi in una operetta bonsai? Può l'accorato appello di una bambina a rispettare i patti diventare un'operina alla Roberto De Simone? La storia dei nostri giorni ha per protagoniste Viviana&Serena, duo intrigante che interpreta ...
Leggi Tutto