Palermo capitale della cultura: salta la performance al Castello della Zisa, ma nessuno ne sa niente

La manifestazione “Le mille e una Palermo” ha preferito fermarsi alla cifra pari. Soltanto mille, perché l’evento dal titolo fascinoso “Looking for the arab – norman soundscape” previsto ieri è rimasto soltanto nelle intenzioni e ha privato le diverse decine di visitatori, che si sono presentati regolarmente alle 21 al Castello della Zisa, della visita notturna di uno dei siti culturali più belli di Palermo e della performance degli artisti sonori che avrebbero dovuto raccontarci del potere evocativo del suono.

Ma alle ore 21, l’unico suono riscontrato era quello dell’imbarazzo del custode del Castello che nulla sapeva dell’evento e di conseguenza neanche delle cause dell’annullamento di questa manifestazione peraltro inserita nell’ambito di “Palermo Capitale italiana della cultura” e curata dall’associazione Sguardi Urbani. Il Castello era chiuso e degli artisti neanche l’ombra. Un disguido può sempre accadere, anche se pesa come un macigno sulle capacità organizzative dei soggetti coinvolti. Ma, di grazia, una comunicazione da parte del Comune non sarebbe qualcosa di più che un atto di buonsenso?