Palermo, vigili sotto organico. M5S: “Lavoratori in difficoltà, impatto negativo su servizi e sicurezza”

Corpo dei vigili urbani sotto organico a Palermo. A denunciare la difficoltà dei lavoratori e l’impatto negativo che ciò avrebbe su sicurezza e servizi sono i consiglieri comunali del M5S Viviana Lo Monaco, Ugo Forello, Giulia Argiroffi e Antonino Randazzo.

“Non è un mistero che Palermo – dichiarano i consiglieri pentastellati – non sia una città sicura e che avrebbe bisogno di una maggiore vigilanza. Putroppo, però, come molti agenti ci riferiscono, il corpo dei vigili urbani è da tempo sotto organico: rispetto ai 2200 dipendenti previsti, ne abbiamo solo 1390 assunti, di cui 300 part-time, con un’età media superiore ai 50 anni, quindi prossimi alla pensione”.

L’ultima assunzione di personale, oltretutto non a tempo pieno, pare risalga – aggiungono Lo Monaco, Forello, Argiroffi e Randazzo – a circa 9 anni fa, per non parlare dell’esiguo numero di pattuglie dedicate. In terza circoscrizione, per esempio, ne abbiamo stabilmente solo una a vigilare. È una situazione non più sostenibile, anche perché i lavoratori non sono neanche messi nelle condizioni di svolgere bene il proprio dovere poiché privi della dotazione certa di un’auto di servizio, costretti a utilizzare i mezzi pubblici e tassativamente non quelli privati. Tutto questo – constinuanao a spiegare – impedisce di operare quell’attento lavoro di supervisione e controllo che sarebbe necessario svolgere soprattutto nei pressi degli istituti scolastici, per salvaguardare l’incolumità di bambini e ragazzi all’ingresso e all’uscita delle scuole, favorendo comportamenti virtuosi e inibendo i ‘cattivi esempi'”.

“Un’altra ricaduta negativa dovuta alla mancanza di organico e di mezzi – afferma Viviana Lo Monaco – è il fatto che diventa inapplicabile quanto previsto dall’attuale Regolamento dello Stadio delle Palme ‘Vito Schifani’, ovvero la presenza stabile di almeno un vigile che possa essere prontamente allertato dal capo impianto in caso di cattiva condotta, tentata intrusione o atti vandalici che possano verificarsi in prossimità o all’interno dell’impianto sportivo stesso. In ultimo, ma non meno importante, un maggiore presidio e controllo del territorio, non solo con funzione sanzionatoria, in una città senza regole, con una mobilità caotica e priva di logica, potrebbe iniziare a mettere un freno alla totale anarchia che regna tra le strade palermitane. E questo, aggiungerei, è tutt’altro che un dettaglio”.

Palazzo Sclafani

Le Notti di BCsicilia iniziano con una passeggiata alla scoperta della “Palermo nel Trecento”

L'iniziativa culturale, che vuole valorizzare anche le bellezze ambientali dell’Isola, includerà 50 appuntamenti di ogni genere, dalle visite guidate alle mostre, presentazioni di libri e molto altro; gli eventi si chiuderanno il 3 settembre La "Palermo nel Trecento" sarà il ...
Leggi Tutto
Allarme bocconcini avvelenati per le strade di Palermo: numerose le segnalazioni degli animalisti dopo la strage di cani di Sciacca

“Chi abbandona i cani è dell’Isis”: la gaffe di Iachetti

“Chi abbandona i cani è dell'Isis, è un terrorista”. Enzo Iachetti la tocca piano e nella foga di lanciare il suo messaggio, giusto e opportuno, commette però una clamorosa gaffe. Perché non c'entra nulla il fanatismo religioso con il pur ...
Leggi Tutto
rischio incendi

Allerta incendi in Sicilia: ecco gli hashtag contro i piromani

Oggi in tutta la Sicilia è scatta l'allerta per il rischio incendi. E dai social network arriva la proposta di fare fronte comune contro i piromani per salvare il patrimonio verde della Sicilia ed evitare che come ogni anno, in ...
Leggi Tutto
ezio bosso

Al Teatro di Verdura, Ezio Bosso in concerto dirigerà la Stradivari Festival Chamber Orchestra

L’appuntamento è per domenica 29 luglio; due giorni prima, venerdì il maestro condurrà “Studio Aperto”, un progetto elaborato da Claudio Abbado Conto alla rovescia per il concerto di Ezio Bosso a Palermo. Domenica, 29 luglio, alle 21, al Teatro di ...
Leggi Tutto