I circuiti storici della Targa Florio patrimonio culturale della Sicilia. Aricò: “In arrivo più fondi”

I circuiti storici della Targa Florio e le antiche tribune di Floriopoli sono stati dichiarati patrimonio culturale della Regione siciliana. Lo prevede un emendamento al Collegato, approvato dall’Ars e presentato dal gruppo di Diventerà Bellissima.

“Già la manifestazione della Targa Florio aveva ottenuto nel 2002 questo prestigioso riconoscimento per il contributo dato alla positiva diffusione dell’immagine della Sicilia nel mondo. Ora – sottolinea il primo firmatario Alessandro Aricò – pure i circuiti e le storiche tribune saranno inseriti nel registro delle Eredità immateriali dell’Unesco e ciò consentirà un più agevolato ed immediato accesso ai finanziamenti nazionali ed europei previsti per i Beni culturali. Così sarà possibile il potenziamento sia delle strade e delle infrastrutture delle Madonie, che delle iniziative storico culturali a corredo dell’evento, consentendo un ulteriore rilancio pure della Targa Florio, con positive ricadute su indotto e turismo”.

Il provvedimento è stato sostenuto dal governo regionale con gli assessori Tusa e Pappalardo, dal presidente della V commissione all’Ars, Sammartino, e fortemente auspicato da Aci Palermo- titolare della Targa Florio, presieduta da Angelo Pizzuto.

In particolare, sono stati dichiarati patrimonio culturale della Regione siciliana i circuiti storici piccolo (72 km), medio (108 km) e grande (148 km) della Targa Florio e le antiche tribune di Floriopoli che si trovano in contrada Quaranta Salme a Termini Imerese.

Il “grande circuito delle Madonie” partiva da Buonfornello, toccava Cerda, Caltavuturo, Castellana Sicula, Petralia Sottana e Soprana, Geraci Siculo, Castelbuono, Isnello, Collesano, Campofelice di Roccella per ritornare a Buonfornello. Il medio circuito partiva da Cerda e proseguiva per Caltavuturo, Polizzi, Collesano e Campofelice, per ritornare a Cerda. Infine, il piccolo circuito dalle tribune di Cerda si snodava per Portella di Cascio, Portella di Sette Frati, Ponte Salito, bivio Caltavuturo, Scillato, bivio di Polizzi Generosa, Portella di Mare, Collesano, Campofelice di Roccella, Buonfornello e di nuovo Cerda.

La dorsale principale della Targa è la SS 120 tra Cerda e Caltavuturo (34 km), che è stata riaperta da Anas lo scorso inizio maggio. Hanno bisogno invece di ingenti lavori, ad esempio, la SP9 (Provinciale) tra Campofelice e Collesano, la Scillato-Caltavuturo SP24, e la SP54 tra Mongerrati (Isnello) e Piano Battaglia.

Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto
Premio Renzino Barbera

Al Teatro Politeama il “Premio Renzino Barbera – La Sicilia del Fare per la Cultura”

Una serata-omaggio, dedicata al grande poeta e umorista Renzino Barbera, per valorizzare le eccellenze e i talenti siciliani che si sono distinti nella propria terra Lo spettacolo si svolgerà il prossimo sabato 6 ottobre, alle ore 21.30 al Teatro Politeama, ...
Leggi Tutto
Giusi Diana

Public lecture con Giusi Diana: “Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design”, anteprima di I-design ai Cantieri culturali

Evento dedicato ad Atelier Biagetti, il duo milanese formato dall'artista Laura Baldassari e dal designer Alberto Biagetti. "Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design" è il titolo della public lecture con Giusi Diana, critica e storica ...
Leggi Tutto
Minchia, installazione luminosa

L’arte della “minchia” in Manifesta non convince tutti. Chiesto al sindaco Orlando chi paga, quanto costa e in che modo venga promossa l’immagine di Palermo

Sabrina Figuccia: “Manifesta” sdogana la minc…”. Ma quanto pagano i palermitani per queste follie artistiche?  Arte o, al limite, semplice goliardia? Figuccia non ci sta e chiede conto e ragione a Leoluca Orlando, per avere associato la parola minchia a ...
Leggi Tutto