A Pontida anche Musumeci. Sempre più stretti i rapporti con Salvini e la Lega sovranista

Anche il governatore della Sicilia andrà a Pontida 2018, la 32esima festa-raduno del popolo leghista che celebrerà domani 1° luglio il trionfo del suo leader-vicepremier.
“Domenica sarò a Pontida, insieme agli altri governatori del centrodestra“, ha annunciato Nello Musumeci, “su invito del segretario della Lega Matteo Salvini, che mi ha chiesto di portare una testimonianza della Sicilia, dell’alleanza che la governa e di quello che stiamo facendo”.

Sono attesi nella città-simbolo della Lega Lombarda in provincia di Bergamo, oltre 200 pullman di sostenitori e militanti, anche dalle regioni del Sud: Campania, Sicilia, Calabria, Molise e Puglia.

Per Musumeci è “un cammino di avvicinamento” coerente con il “Patto del tonno” stretto a Pozzallo con Salvini lo scorso 4 giugno, con cui il presidente della Sicilia ha chiesto al vicepremier l’attenzione del Governo nazionale per la sua Regione.

Un’occasione per rafforzare gli accordi di reciproco sostegno per le elezioni europee e il progetto di alleanza-federazione tra la Lega e Diventerà Bellissima. Poi, magari in autunno, l’ingresso in Giunta regionale.

A Pontida accorreranno a sostenere il nuovo corso sovranista di Salvini i cinque ministri della Lega (Giulia Bongiorno, Erika Stefani, Lorenzo Fontana, Gian Marco Centinaio e Marco Bussetti), i governatori leghisti di Veneto, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta (Luca Zaia, Attilio Fontana, Massimiliano Fedriga, Nicoletta Spelgatti), il capogruppo della Camera, Riccardo Molinari, e quello del Senato, Massimiliano Romeo.

Le esternazioni di Antonio Rubino

Pubblicato da Il Gazzettino di Sicilia su Venerdì 29 giugno 2018

 

Dario Fidora

Direttore editoriale