Palermo, bancomat manomessi in centro: denunciati due serbi

Soggiornavano in una casa vacanze per manomettere i bancomat del centro storico di Palermo. La Polizia ha denunciato due cittadini serbi, di 22 e 42 anni, con l’accusa di falsificazione, alterazione o soppressione del contenuto di comunicazioni informatiche e telematiche. I due sono stati individuati grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza.

Le indagini sono partite dal ritrovamento, nei giorni scorsi, di tre bancomat manomessi, uno in via Maqueda e due in corso Vittorio Emanuele. La questura ha quindi creato una task force di esperti, coordinati dal commissariato Oreto-Stazione, per risalire agli autori delle manomissioni. Gli investigatori, grazie alle immagini delle telecamere, sono riusciti a individuare i due serbi, che avrebbero alterato i bancomat attraverso l’uso di skimmer, sofisticati sistemi elettronici che venivano collocati come cloni nella parte anteriore del bancomat. Gli skimmer, attraverso un sistema di lettura miniaturizzato, riuscivano a carpire il codice segreto delle carte di credito inserite nel sistema.