Petrosino, appartamento trasformato in deposito della droga. Tre persone in manette

Avevano adibito una casa presa in affitto a deposito di droga. Così per Lorenzo Lupo, 30 anni, Accursio Amato, 28 anni, e Angelo Barraco, 26 anni, è scattata l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In un appartamento di 50 metri quadrati nei pressi di Chianu Parrini, a Petrosino (Trapani), i militari hanno trovato 45 chili di marijuana. L’abitazione era stata presa in affitto da un anziano signore della zona ignaro dell’utilizzo illecito che il proprio immobile avrebbe avuto. In tutte le stanze i militari hanno trovato piante di marijuana stese ad essiccare su alcuni fili di ferro. Il laboratorio era completo di materiale per il confezionamento e la pesatura della droga. La droga una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre 100mila euro. Vani sono stati i tentativi di fuga di due dei tre arrestati, che sono stati immediatamente fermati e, al termine degli accertamenti, arrestati. Dopo la convalida dell’arresto Barraco e Amato sono stati posti ai domiciliari, per Lupo è stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di Mazara del Vallo, dove risiede.

“Il confezionamento di un quantitativo tanto rilevante di stupefacente, al momento sottoposto a sequestro ed in attesa di essere analizzato e distrutto – dicono gli investigatori – avrebbe senza alcun dubbio alimentato il mercato illecito della droga, raggiungendo un numero indefinito di consumatori, con serie ricadute sulla salute e la sicurezza pubblica”.