Ente sviluppo agricolo, la Fp Ugl contro la soppressione

La Fp Ugl interviene contro quella che giudica una ‘demonizzazione’ delll’Esa, l’Ente sviluppo agricolo che secondo il governo regionale deve essere soppresso: “La nostra organizzazione sindacale – dice Gaetano Cassibba, segretario provinciale Fp Ugl a Palermo – in questi giorni ha appreso attraverso i media come il Governo Regionale tenga al rispetto del programma che il Presidente della Regione On Musumeci ha presentato nel giorno del suo insediamento all’Assemblea Regionale, insistendo su alcuni punti titolati ‘come avvio delle riforme’ e che riguardano in particolare l’accorpamento e la soppressione di alcuni enti, tra questi risulta  l’Ente di sviluppo agricolo considerato come il vero colpevole e disastro finanziario regionale”.

“Rispetto al programma – prosegue la nota firmata da Cassibba – mi sento di dissentire sul ruolo che è stato confezionato sull’E.S.A. considerandolo, tra l’altro come una delle tante vergogne della regione siciliana.  Il modo con cui è stato  additato l’ente credo che sia, a dir poco offensivo nei riguardi tutti i lavoratori di ruolo e stagionali che ogni giorno contribuiscono con grande professionalità, responsabilità e senso del dovere  verso i compiti attribuiti. Non a caso -dichiara ancora Cassibba – mi preme ricordare come l’avvio della campagna di meccanizzazione agricola abbia dato  come negli anni passati, un reale e concreto contributo verso gli agricoltori, interventi di pubblica utilità intendendo la cura del verde pubblico nei comuni che lo richiedono, inoltre ai protocolli d’intesa stipulati ultimamente con Assessorato Regionale Beni Culturali, per la tutela e la manutenzione di alcune aree siti archeologici  quali, la valle dei templi ad Agrigento e così come a in provincia di Trapani  nel parco archeologico “lilybeo” a Marsala e quello di Segesta, senza dimenticare gli interventi determinanti avvenuti nel recente passato come l’alluvione nel Comune di Giampilieri (Me)”.

“La storia dell’ESA che è stata sempre in prima linea non solo per la difesa del territorio, ma   anche protagonista nella realizzazione di importanti   opere pubbliche che sono state riconosciute il fiore all’occhiello del territorio siciliano come le dighe, che hanno contribuito alla crescita e allo sviluppo dell’agricoltura. Ritengo che ancora oggi  ci siano le condizioni perché l’ente e i lavoratori possano riscattarsi rispetto alle opinioni ormai diffuse da tempo, evidentemente tutto questo potrà passare sicuramente attraverso una ipotesi di riforma e di competenze che individuate possano essere determinanti per dare segnali  seri , rispetto a quelle che sono oggi le esigenze del territorio agricolo siciliano. Proprio per i motivi su esposti – conclude il sindacalista – difenderemo con orgoglio e coraggio una storia che non potrà essere cancellata con una semplice norma legislativa”.

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto

Palermo, è morta la giornalista Laura Nobile

È morta oggi, a 47 anni, dopo una lunga malattia, Laura Nobile, collaboratrice de La Repubblica per la quale ha seguito per anni gli appuntamenti culturali. "Siamo affettuosamente vicini alla famiglia e ai colleghi di Laura Nobile, una professionista che ...
Leggi Tutto

Palestina, a Palermo arriva Freedom Flotilla

Palermo diventa capitale di solidarietà con la Palestina. La Coalizione Internazionale “Freedom Flotilla” ha voluto il capoluogo siciliano che sarà tappa del proprio tragitto verso la striscia di Gaza per la campagna internazionale di sensibilizzazione e protesta verso il blocco del ...
Leggi Tutto
Federica Pace L'arte di essere nessuno

L’arte di essere nessuno di Federica Pace: identità di genere, disabilità, amore e morte di fronte al dolore della non accettazione

“Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso” Richiama questa frase Federica Pace, classe 1989, di origine siciliana, una terra storicamente gemellata con quella partenopea, autrice del libro L'Arte di essere ...
Leggi Tutto