La nave Diciotti sbarca a Pozzallo con 509 migranti: 70 dispersi in mare al largo della Libia

La nave Diciotti della Guardia costiera è arrivata nella notte, dopo sette giorni di navigazione, nel porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa, con 509 migranti a bordo. Dieci persone erano arrivate nel pomeriggio con un’evacuazione medica: si tratta  di sei bambini, tre donne e un ragazzo di 21 anni. C’era anche la salma di un uomo, che secondo un primo esame del medico legale sarebbe morto per annegamento. Le prime persone a scendere dalla Diciotti sono state 30 donne incinte, che sono state trasferite in pullman per alcuni controlli in diversi ospedali del Ragusano.

Sarebbero invece 70 i dispersi del naufragio del gommone che si è spaccato in due a largo della Libia. Nell’imbarcazione erano presenti oltre 110 persone. I superstiti sono stati salvati dalla nave Preston della marina militare Usa e trasbordati poi sulla Diciotti. Tra le vittime ci sarebbe anche lo scafista. Molti superstiti hanno perso i familiari con i quali viaggiavano nel gommone.


Immagine di repertorio