Ars, Diventerà Bellissima: “Sicilia penalizzata dal piano nazionale assunzioni di Poste Italiane”

“Il recente piano nazionale relativo alle politiche del personale di Poste Italiane penalizza fortemente la Sicilia“. Lo affermano i deputati di Diventerà Bellissima all’Ars, con un ordine del giorno che chiede al governo regionale di convocare un tavolo tecnico per avviare un confronto sulle prospettive dei lavoratori dell’azienda in Sicilia.
Il capogruppo Alessandro Aricò sottolinea: “Nella nostra regione solo 38 degli 800 lavoratori part-time avranno la trasformazione dei contratti in full-time e per giunta non è prevista alcuna stabilizzazione dei numerosi operatori ora a tempo determinato, al contrario di quanto sta accadendo in altre regioni, sopratutto del Nord”.
Nell’ordine del giorno i deputati di DiventeràBellissima puntano l’indice contro la carenza di personale negli uffici postali siciliani, “testimoniata anche dalle continue difficoltà che si trovano a dover gestire i direttori e gli stessi lavoratori», e ricordano la recente nascita del comitato spontaneo #FullTimeSubito, che conta già centinaia di adesioni”.
Da qui l’appello al governo della Regione affinché convochi un tavolo tecnico con i rappresentanti di Poste Italiane, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Siciliana “per operare quel necessario riequilibrio nella distribuzione nazionale dei contratti full time e delle stabilizzazioni e garantire servizi di qualità all’utenza siciliana”.

In queste ore era arrivata dalla Cisl la denuncia di carenze d’organico in Poste Italiane nel territorio dell’isola.


Widget not in any sidebars