Usavano una canna da pesca per tranciare i cavi di rame: smantellata banda a Palermo

Utilizzavano una canna da pesca con una tronchesina all’estremità per raggiungere i cavi di rame dell’alta tensione e tranciarli senza difficoltà. I Carabinieri di Palermo hanno smantellato una banda di ladri di rame. In dieci sono finiti in manette: 9 agli arresti domiciliari e un obbligo di dimora a Palermo. Sono tutti accusati di aver effettuato diversi furti di rame e in abitazione nelle province di Palermo, Agrigento, Trapani, Caltanissetta ed Enna.

L’indagine è stata avviata circa un anno fa dopo una serie di furti nella zona costiera tra Cefalù, Finale di Pollina e Campofelice di Roccella, a danni di società di distribuzione dell’energia. La banda aveva “brevettato” un congegno per azionare la tronchesina all’estremità della canna da pesca. Un metodo che consentiva ai ladri di tranciare i cavi rapidamente e in sicurezza.

Nel corso dell’indagine i militari hanno fatto luce su altri 50 furti di rame e sulla ricettazione di circa 6 tonnellate di oro rosso, dal valore di circa 300 mila euro. La banda aveva inoltre compiuto anche sei furti in appartamento e quattro furti all’interno di due ipermercati, tra i quali uno dei Leroy Merlin di Palermo, al seguito del quale erano stati ricettati attrezzi agricoli e refurtiva varia dal valore di circa 200 mila euro.

Le misure cautelari sono state disposte per:

1. Alvarez Antonino, palermitano, cl.’94, arresti domiciliari;

2. Renda Salvatore, palermitano, cl.’89 , arresti domiciliari;

3. Giuliano Giuseppe, palermitano, cl.’89 , arresti domiciliari;

4. Briamo Francesco, palermitano, cl.’78 , arresti domiciliari;

5. Lo Casto Pietro, palermitano, cl.’81 , arresti domiciliari;

6. Di Stefano Carmelo, palermitano, cl.’62 , arresti domiciliari;

7. Algeri Marco, palermitano, cl.’72 , arresti domiciliari;

8. Algeri Damiano, palermitano, cl.’92 , arresti domiciliari;

9. Ferrante Davide, palermitano, cl.’94 , arresti domiciliari;

10. Alvarez Girolamo, palermitano, cl.’56 , obbligo di dimora nel comune di Palermo.