Mondiali 2018, per un’intelligenza artificiale a trionfare in Russia sarà la Spagna

Dopo il polpo Paul dei Mondiali 2010 in Sudafrica e la tartaruga Cabeçao protagonista della scorsa edizione del campionato del mondo di calcio in Brasile, quest’anno a rubare la scena è un’intelligenza artificiale che ha pronosticato la vittoria finale della Spagna nei Mondiali 2018 in Russia.

Il sistema è stato sottoposto ad un allenamento intenso basato su 100.000 simulazioni calcistiche condotte tra le Università tedesche di Dortmund e Monaco. Secondo questo modello di intelligenza artificiale la Spagna ha il 17,8% di probabilità sulla vittoria finale, contro il 17,1% della Germania e il 12,3% del Brasile. Nessun dubbio per l’Arabia Saudita: le possibilità di arrivare in finale sono pari a zero. Ma per quest’ultimo pronostico, probabilmente, non c’era bisogno di un’intelligenza artificiale.

Per elaborare queste statistiche sono stati utilizzati tre metodi, tra cui il più innovativo è un algoritmo chiamato Random forest: ripetendo più volte le simulazioni, e confrontandole con diversi fattori, il sistema riesce ad elaborare un risultato in grado di individuare le probabili vincitrici del torneo e anche le squadre che, probabilmente, passeranno agli ottavi di finale.