Nuova farmacia a Capaci: è la prima in provincia di Palermo del decreto “Crescita Italia”

Cominciano ad aprire anche in Sicilia le farmacie del concorso straordinario varato dal decreto “Crescita Italia” del 2012 dal governo Monti. E nella provincia di Palermo la prima è la farmacia Kennedy diretta dalla dottoressa Alice Pantò a Capaci. Un nome che contestualizza proprio la sede del presidio collocata nell’arteria principale di una delle realtà sociali più importanti della provincia.

Le altre farmacie assegnate al primo interpello seguiranno sino alla fine del 2018, mentre per le ulteriori sedi rimaste sinora non assegnate si attenderà il secondo interpello che prevede l’apertura entro il 2019.

Proprio per la rilevanza di Capaci, un centro balneare alle porte di Palermo che per buona parte dell’anno vede incrementare in maniera notevole la propria popolazione residente, diventa strategica l’apertura di una nuova farmacia che come spiega Alice Pantò “rappresenta uno snodo importante del sistema sanitario. Infatti, non si dispensano soltanto farmaci ma vengono forniti servizi utili per i cittadini, svolgendo spesso un ruolo sanitario e sociale, soprattutto nelle zone più disagiate dove di sovente la farmacia è l’unico presidio sanitario”.

La farmacia di Capaci è gestita da un’associazione composta da farmaciste di Palermo, una formula che ha riscosso il consenso del presidente di Federfarma provinciale, Roberto Tobia che ha sottolineato che “al più presto l’esercizio di Capaci sarà inserito nella rete provinciale di Palermo”.