Villetta trasformata in piantagione di canapa a Casteldaccia: un arresto – VIDEO

Gaetano Di Gregorio

Scoperta a Casteldaccia dai Carabinieri della Stazione Palermo Villagrazia una villetta, apparentemente in disuso in Strada Venticinque Salme, trasformata in maxi piantagione di canapa indica: arrestato un palermitano di 27 anni, Gaetano Di Gregorio.

I militari dell’Arma, seguendo i movimenti del giovane, conosciuto per i suoi trascorsi, sono giunti nel piccolo centro poco distante dal capoluogo e, entrati nell’abitazione, hanno avuto la prova di quanto sospettato: in due camere nella villetta sono state trovate altrettante serre dell’estensione di circa 50 mq complessivi, con rispettivamente 65 e 60 piante di cannabis indica, per un totale di 125 piante dell’altezza compresa tra i 100 ed i 130 cm circa.

Nella prima camera erano installati due condizionatori completi di unità esterna, un aeratore collegato tramite un condotto fonoassorbente al relativo filtro, tredici lampade dotate di relativi reattori e pannelli riflettenti, un ventilatore, un quadro elettrico munito di sensore di temperatura. Nella stanza attigua erano installati, invece, un condizionatore completo di unità esterna, un aeratore collegato tramite un condotto fonoassorbente al relativo filtro, nove lampade dotate di relativi reattori e pannelli riflettenti, due ventilatori ed un quadro elettrico munito di sensore di temperatura.

Non solo. In una delle due rimesse attigue alla villetta, i Carabinieri hanno trovato un’altra serra, perfettamente efficiente e funzionante, attrezzata con undici lampade dotate di relativi reattori e pannelli riflettenti, un ventilatore, un quadro elettrico munito di sensore di temperatura e 66 piante di cannabis indica dell’altezza compresa fra 100 e 130 cm.

Tutti gli ambienti erano alimentati mediante collegamento diretto, alla linea elettrica, così come accertato dal personale tecnico dell’Enel Distribuzione. Adesso Gaetano Di Gregorio dovrà rispondere del reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato. L’uomo è stato condotto nella casa circondariale di Termini Imerese, mentre la villetta e le attrezzature sono state poste sotto sequestro.


Widget not in any sidebars