Morto Giovanni Tumbiolo, presidente del Distretto della Pesca di Mazara del Vallo

È morto nel tardo pomeriggio di ieri, colto da un infarto, Giovanni Tumbiolo, 60 anni, presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu di Mazara del Vallo.

Una vita, quella di Tumbiolo, dedicata ai problemi della pesca e dei pescatori. Era, infatti, uno dei maggiori esperti del settore ed era noto come l’ambasciatore del Mediterraneo, per il suo impegno e la sua passione nello sviluppo di una rete di rapporti internazionali, in particolare con Paesi africani, per una corretta gestione degli spazi marini in modo da superare le conflittualità che in esso si potevano creare. È stato capo delegazione in missioni commerciali e scientifiche riguardanti la pesca, l’acquacoltura e l’agroalimentare in Egitto, Libia, Tunisia, Giordania, Libano, Algeria.

Tumbiolo era noto anche per aver ideato e portato avanti, in particolare con la Regione, la kermesse Blue sea land, expo dei cluster di Mediterraneo, Africa e Medioriente, che, oltre allo sviluppo economico, mira a promuovere il dialogo interculturale e interreligioso.

Nato a Mazara del Vallo, città dove viveva, Giovanni Tumbiolo aveva una laurea in Economia e commercio ed era iscritto all’albo dei dottori commercialisti. È stato pure ricercatore presso l’Istituto di Diritto della Navigazione e del Lavoro dell’Università di Palermo. Per molti anni è stato responsabile regionale del Settore Pesca dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. Tra le altre cose, tra il 1994 e il 1996, è stato assessore allo Sviluppo economico alla Provincia regionale di Trapani.