Papà più intelligenti dei figli, diminuisce il QI ad ogni generazione

Dagli anni ’70 fino ai giorni nostri il QI (Quoziente Intellettivo) è sceso, in media, di 7 punti ad ogni generazione. I papà, in teoria, sarebbero quindi più intelligenti dei figli.

A rivelarlo è una ricerca condotta dal Centro Ragnar Frisch per la Ricerca economica, in Norvegia, su 730.000 test, effettuati dal 1970 al 2009 sui dei ragazzi durante l’ingresso nel servizio militare norvegese.Una delle possibili cause di questo calo di QI, secondo i ricercatori, sarebbe la tendenza dei bambini di oggi a leggere molto poco e passare molto tempo davanti a social e videogiochi.

Questi studi sono stati confermati anche da altre ricerche condotte da studiosi britannici. Ad esempio, da uno di questa sarebbe emerso che in Inghilterra i valori del QI sono scesi tra i 2,5 e i 4,3 punti ad ogni generazione, a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.


Widget not in any sidebars