Immigrati sfruttati nelle campagne di Marsala e Mazara per 3 euro all’ora: due arresti

Immigrati ridotti praticamente in condizioni di schiavitù, sfruttati anche per 12 ore al giorno nelle campagne di Marsale e Mazara del Vallo, per 3 euro all’ora, ricevendo pane duro a pranzo e a cena: arrestati dalla Polizia di Trapani due agricoltori marsalesi, padre e figlio, rispettivamente di 68 e 35 anni. I due si trovano adesso ai domiciliari, con l’accusa di sfruttameto della manadopera aggravato e in concorso. Disposto inoltre il sequestro preventivo di due vigneti e di un vasto oliveto, di prorpietà dei due arrestati, dove venivano fatti lavorare gli immigrati, messi a disposizione anche di altri agricoltori di Mazara del Vallo e di Marsala. I terreni sequestrati saranno confiscati dallo Stato.

Dalle indagini, durate sei mesi e coordinate dalla Procura della Repubblica di Marsala, sarebbe emerso che i due arrestati sfruttavano la manodopera da almeno tre anni, sottoponendola a turni di lavoro massacranti che iniziavano alle 5 del mattino. Ogni mattina, padre e figlio andavano a prelevare gli immigrati, da un capannone nelle campagne di Marsala in cui vivenao in pessime condizioni igienico sanitarie o direttamente nei centri di accoglienza per migranti, e li portavano nei campi per la vendemmia, la raccolta delle olive o di frutta e verdura. I due arrestati si facevano chiamare “padrone”, mentre agli immigrati venivano assegnati i nomi della settimana come, ad esempio, “venerdì” del romanzo “Robinson Crusoe” o “giovedì”.

Il tutto avveniva dopo rapide “contrattazioni” con gli immigrati per quanto riguarda la paga oraria, le ore di lavoro e il cibo. Padre e figlio decidevano quale lavoratore impiegare, chi faceva troppe storie veniva subito scartato. Sono state le intercettazioni e le telecamere installate dagli investigatori, in questi mesi di indagini, a inchiodare i due uomini.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto