I gol di Stellone e ora il Palermo ha le mani sulla serie A

I gol di Roberto Stellone consentono al Palermo di mettere le mani sulla serie A. Mezza partita l’ha infatti vinta l’ex bomber di Napoli e Torino, facendo scattare la fase 3 di questi play off, disegnando un nuovo Palermo, nella tattica e negli uomini, scegliendo di giocarsi l’azzardo più grande, cioè azzannare il Frosinone concedendo un uomo in più a centrocampo e fidandosi in maniera assoluta di Igor Coronado, pedina strategica sia nella fase offensiva che sorprendentemente in quella difensiva.

E alla fine Stellone ha ritirato l’intera posta e con notevoli interessi, nonostante il Palermo sia andato sotto praticamente già negli spogliatoi. Eppure si è percepito che non sarebbe finito nel consueto disastro una partita cominciata male, come per esempio, era accaduto a Parma, contro il Cittadella o a Empoli durante la stagione regolare.

Un Palermo forte nelle gambe – e anche sotto questo profilo la sciagurata e troppo lunga parentesi Tedino è stata brillantemente superata – ma soprattutto libero nella mente e consapevole che, dovendo vincere almeno una delle sfide contro il Frosinone era più opportuno provarci sin da subito e al Barbera.

Difficile dire quanto abbia inciso la capacità del Frosinone di rivelarsi molle e quasi alla fine della corsa. Una squadra che all’89esimo dell’ultima partita di campionato era in serie A e per buona parte della stagione ha occupato una delle prime tre posizioni dovrebbe saper fare di più proprio quando non c’è più possibilità d’appello. E invece, nonostante lo straordinario quanto casuale gol di Ciano – scartato due volte da Zamparini e dal suo staff di strateghi… – il Frosinone ha pensato solo e soltanto a limitare il raggio d’azione di Coronado e di chiudere gli spazi a La Gumina che, peraltro, comincia a vedersi accendere la spia della riserva.

Ha meritato di perdere la squadra di Longo quanto di vincere quella di Stellone che, al contrario del rivale della porta accanto, ha inciso per davvero durante tutti i 90′, azzeccando il ritorno della difesa a 3,l’avanzamento di Rispoli e Aleesami, il ritorno di Nestorovski e la posizione semi anarchica di Coronado. E con i cambi in corso d’opera ha completato l’opera, scardinando le residue speranze di resistenza del Frosinone e vanificandone le velleità finali.

Della promozione il Palermo è autorizzato a sentire soltanto il profumo, i 90′ di sabato allo Stirpe non saranno una passeggiata di salute. Però quella vista a Palermo, per quanto chiamata a difendere l’onore davanti ai propri tifosi, sembra un avversario decisamente alla portata. E se Stellone riuscirà nell’impresa, oltre alla serie A si aggiudicherà il record di unico allenatore imbattuto della serie B 2017/18.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto