“Aquarius, la nave cambia rotta e si dirige verso la Sardegna”

“La nave Aquarius sta navigando ad una velocità di 9 nodi verso la Sardegna, non è escluso che tra qualche ora il comandante chieda di attraccare in un porto sardo per le gravi condizioni in cui si troverebbero gran parte dei migranti a bordo”. Lo afferma il leader di Unidos Mauro Pili documentando la rotta della nave, scorata da Nave dattilo della Marina Militare, verso l’Isola.

Alle 10 la Aquarius si trova a circa 35 miglia nautiche da Capo Carbonara, nel Sud Sardegna.  “In una comunicazione di questa notte i responsabili a bordo della nave SOS Mediterranee hanno fatto sapere che con onde alte 4 metri la navigazione sta diventando impossibile – spiega Pili – e per questa ragione la nave ha cambiato rotta, non più verso la linea orizzontale verso Valencia, ma sta riparando verso la costa sarda”. “A questo punto – prosegue Pili – non è da escludere che non si tratti solo di un cambio di rotta ma anche il tentativo di raggiungere un porto sardo, possibile quello di Arbatax vista la rotta della nave in questo momento, per mettere a riparo nave e passeggeri. Non esiste ancora nessuna comunicazione ufficiale ma è fin troppo evidente che il tracciato radar della nave punta dritto sulla Sardegna.  Nelle prossime ore la decisione dovrà essere presa proprio per le condizioni a bordo della nave Aquarius e il rischio di un aggravamento della sicurezza”, conclude Pili.

L’esperto in diritto dell’immigrazione Fulvio Vassallo Paleologo aveva definito illegale il rifiuto dell’Italia di far attraccare la nave nei propri porti.