Comiso, minacce alla figlia che rifiuta matrimonio: allontanato un tunisino

“Se non fai come ti dico io, ti elimino”. Minacce di morte alla figlia di 16 anni, non d’accordo a sposare un connazionale di 23 anni, benestante in Tunisia: scattata a Comiso, in provincia di Ragusa, una misura cautelare di allontamento dalla famiglia nei confronti di un tunisino di 44 anni, secondo cui il matrimonio doveva essere celebrato senza storie.

Le indagini, condotte dalla Polizia, sono state avviate quando la sedicenne è scappata da casa in seguito a un ulteriore litigio con il genitore che, a sua volta, è andato in Questura per denunciare la scomparsa della figlia.