Palermo, Sabrina Figuccia (Udc): “Sicilia terra d’ospitalità e accoglienza, nessuno ne faccia la propria bandiera”

“Palermo e l’intera Sicilia, da millenni, sono sinonimi di ospitalità e accoglienza, per tutti, senza alcuna distinzione. Nessuno ne faccia la propria bandiera politica, strumentalizzando una vicenda come quella dell’immigrazione, sulla quale va posto un deciso cambio di direzione”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo, che prosegue: “Stamattina, nel corso della seduta del Consiglio comunale, ho personalmente consegnato la bandiera della Sicilia alla presidente della Repubblica di Malta Marie-Louise Coleico Preca per sottolineare ancora una volta come la nostra regione sia sempre all’avanguardia nell’accoglienza e ho precisato che esiste una sola bandiera, quella della Sicilia, che pretende rispetto”.

“Il nostro sindaco, invece, come spesso gli accade, ha perso una buona occasione – aggiunge la consigliera dell’Udc – per evitare l’ennesima figuraccia, intestandosi personalmente la bandiera dell’ospitalità, come se fosse lui l’accogliente e tralasciando invece di raccontare i veri problemi della nostra città di cui lui è responsabile. L’intero popolo siciliano non si tira mai indietro quando c’è da aiutare chi è in difficoltà, ma adesso bisogna trovare una nuova chiave di lettura lontana dal business che ha avuto la meglio fino ad ora. Il vero cuore ospitale siciliano non ha bisogno di finto buonismo, ma al contrario di un agire concreto, capace di intraprendere un nuovo futuro”.


Nella foto di copertina: la presidente della Repubblica di Malta Marie-Louise Coleico Preca e Sabrina Figuccia


Widget not in any sidebars