Motori, a Gibellina il 1° luglio la seconda edizione del Sicily Bike Week

La bellezza del viaggio, l’emozione dell’avventura e lo stile di vita di un vero biker. Torna a Gibellina, in provincia di Trapani, Sicily Bike Week, l’iniziativa che unisce cultori e appassionati delle due e quattro ruote, accomunati dall’amore per la Sicilia.

Domenica 1 luglio, nel piccolo comune della “Montagna di Sale”, bikers e drivers si riuniranno per scoprire l’inusuale itinerario tra storia e natura, vino e cibo mediterraneo, arte e cultura.

Sicily Bike Week, nell’ambito del progetto “Destinazione Gibellina” avviato un anno fa, mira a valorizzare le bellezze naturalistiche, culturali e artistiche di un territorio simbolo della rinascita avvenuta nel segno dell’arte contemporanea.

Nell’anno in cui ricorrono i cinquant’anni del terremoto della Valle del Belìce, è stato scelto il tema del mototurismo: dal luogo della memoria parte l’immagine di una Gibellina dinamica e piena di vitalità, una meta raggiungibile da coloro che per una vacanza decidono di mettersi sulle due e quattro ruote.

Nel panorama nazionale si registra una crescita del mototurismo e la Sicilia, per gli innumerevoli itinerari in grado di offrire, si prepara a cogliere la sfida.

Una manifestazione che unisce il turismo allo spirito di libertà e all’adrenalina che solo il rombo dei motori sa trasmettere; un’occasione per scoprire tutto ciò che la Valle del Belìce può rappresentare per bikers e drivers.

La seconda edizione di Sicily Bike Week 2018 raggiunge, inoltre, un traguardo importante: dal 2019 Gibellina sarà una delle tappe – la prima e l’unica in Sicilia – dell’Italian Motorcycle Championship, il Campionato di Custom Bike Show più grande al mondo, organizzato da Terre di Moto e dalle riviste italiane leader nel settore Bikers Life e Kustom World.

Il risultato è stato annunciato da Micke Persello dell’Italian Motorcycle Championship, icona per il mondo dei bikers: “Collegare il nostro campionato, che coniuga arte e sport a Destinazione Gibellina ci rende particolarmente orgogliosi. Siamo certi che i numerosi partecipanti alla terza edizione saranno conquistati non solo dal Bike Show, ma anche dalle opere di arte contemporanea che contraddistinguono questo territorio”.