Siracusa, Rosalba Panvini denunciata per mobbing. Cobas/Codir: “Esprimiamo solidarietà al Sovrintendente”

Il responsabile delle politiche BB.CC, Michele D’Amico, e i Segretari Generali Dario Matranga e Marcello Minio del Cobas/Codir esprimono solidarietà verso il sovrintendente di Siracusa Rosalba Panvini, denunciata per mobbing da alcuni dipendenti.

“Con la presente, personalmente e a nome di tutta l’organizzazione sindacale Cobas/Codir (organizzazione sindacale più rappresentativa nel Comparto Regione), esprimiamo la nostra solidarietà alla dottoressa Rosalba Panvini per gli attacchi “mediatici e non”, subiti in questi giorni, che a nostro avviso sono in contrasto con le qualità morali, la rettitudine e il comportamento esemplare sempre avuto dalla stessa dirigente regionale, esempio di dirigente di altissima preparazione scientifica nel suo settore che ha sempre improntato l’azione amministrativa ai principi dell’imparzialità e del buon andamento dell’amministrazione.

Contemporaneamente alle denunce, un ex assessore dell’epopea crocettiana sui social sembra lasciarsi andare a dichiarazioni di esultanza: “Che sia arrivato il momento di cambiare governance ?”; la contemporaneità di queste circostanze ci lascia interdetti anche perché su un’accusa fatta da alcuni lavoratori per questioni strettamente giuslavoristiche si aggiunge – in modo crediamo non proporzionato – anche un’interrogazione parlamentare regionale. Ovviamente ci auguriamo che si tratti solo di pure coincidenze, rifiutandoci di credere all’ipotesi di una manovra ordita per delegittimare la dottoressa Panvini che è ed è stata sempre un dirigente – oltre che di altissimo livello scientifico – anche integerrimo e che, proprio per le sue qualità, potrebbe essere considerato un funzionario scomodo”.