Comunali: affluenza in aumento in Sicilia ma sotto la media nazionale

Urne aperte dalle 07.00 in Sicilia per eleggere sindaci e consiglieri di 138 comuni, fra cui 5 capoluoghi di provincia: Catania, Messina, Ragusa, Siracusa e Trapani.

Alla prima rilevazione dell’affluenza, avvenuta alle ore 12.00, quasi in tutta l’isola si registra un aumento dei votanti, che resta però al di sotto della media nazionale, che è del 19,82%.

Ci si avvicina Messina, dove si registra un’affluenza del 18,78%, decisamente maggiore rispetto alle precedenti elezioni comunali nella città dello Stretto, quando alle ore 12.00 avevano votato solo il 13,59% degli aventi diritto.

Bene i dati di Siracusa (17,00% contro il 12,86% delle scorse elezioni) e Ragusa (17,85%, erano stati il 10,90%a  votare alla precedente corsa a sindaco).

Bassa l’affluenza a Catania, con solo il 15,38% degli aventi diritto che si è recato alle urne. Un dato comunque in crescita, visto che alle ultime comunali alle 12.00 avevano votato solo il 12,04%.

In controtendenza solo Trapani, dove c’è stato un leggero calo dei votanti, solo il 16,47% contro il 17,06% precedente.

Le urne si chiuderanno alle ore 23.00, subito dopo inizieranno le operazioni di spoglio che decreteranno i vincitori delle sfide nei comuni al voto, o chi andrà al ballottaggio dove ce ne sarà bisogno.