Palermo, sacchi neri di rifiuti a due passi dai monumenti. Ma per il Comune è tutto a posto

Che la raccolta differenziata nel centro di Palermo non sia partita con il piede giusto è stato certificato dai giorni in cui i rifiuti hanno invaso le strade e dalla mancanza di uomini e mezzi per supportare adeguatamente il servizio, come evidenziato anche dai sindacati. Negli ultimi giorni, tra le difficoltà della Rap e l’inciviltà di alcuni cittadini, stanno spuntando sempre più sacconi neri di rifiuti anche vicino a importanti monumenti cittadini. È così una panchina accanto al tempietto della musica di piazza Castelnuovo, con splendida vista sul Teatro Politeama, diventa “inagibile” a causa dei rifiuti lasciati lì a puzzare al sole.

Palermo, sacchi neri di rifiuti a due passi dai monumenti. Ma per il Comune la differenziata procede bene

E che dire del lavoro di Francesca Friscia, che con “Appizzastufiore” ha abbellito i cestini di rifiuti del centro con coroncine di fiori, per poi veder nascere delle vere e proprie discariche a pochi centimetri da un gesto di immensa civiltà? Civiltà e inciviltà che convivono sopra lo stesso marciapiedi. Una metafora che si potrebbe estendere a tutta la città.

Nel mezzo a questa bruttezza, in un periodo di flusso turistico in piena ascesa, proprio nell’anno di Palermo Capitale italiana della Cultura, stonano un po’ le parole del sindaco che, in piena bagarre contro la Regione, annuncia che i risultati della differenziata sono positivi.

I numeri della raccolta differenziata a Palermo negli ultimi mesi – dichiarato il sindaco Leoluca Orlando, commentando i dati diffusi dalla Rap sull’andamento della raccolta differenziata nei mesi di aprile e maggio – dimostrano che, grazie alla collaborazione e all’impegno corale delle istituzioni, la situazione può migliorare progressivamente e costantemente”.

“Se questo metodo di collaborazione – continua il sindaco – non è politicamente più condiviso e se qualche burocrate regionale pensa di scaricare sui Comuni e sui sindaci le responsabilità di 15 anni di mortificazione, si rischia di innescare un conflitto tra istituzioni senza precedenti, del quale faranno le spese i cittadini prima di tutti. Continuo a credere che il buon senso possa prevalere sull’incompetenza e sulla burocrazia, ma certamente l’Anci non potrà non prendere una posizione netta qualora la situazione non dovesse cambiare”.

I numeri snocciolati dalla Rap dicono che sono state “superate le criticità relative all’avvio dello step 2 del Porta a porta 2″, e che “la raccolta differenziata nel mese di maggio registra un andamento crescente”.

“Il sistema di raccolta differenziata porta a porta è passato da 1.593.190 kg di frazioni differenziate nel mese di aprile a 1.945.780 kg nel mese di maggio, equivalente a un incremento di oltre 1 punto percentuale di raccolta differenziata”.

E i sacchi neri per strada? Non li vede nessuno. Però intanto si annuncia il prossimo avvio del terzo step, che coinvolgerà i quartieri di Borgo Vecchio, Castello a Mare e Tribunali (previsto per novembre) e il potenziamento della raccolta differenziata nelle borgate marinare. Perché annunciare è facile e toglie l’attenzione da quei sacchi neri che spuntano come funghi.

Giornate dell'economia del mezzogiorno

“Economia e legalità”, convegno all’istituto Pio La Torre a Palermo, per le Giornate dell’Economia del Mezzogiorno, giovedì 22 novembre

Nell'ambito delle Giornate dell'Economia del Mezzogiorno, XI edizione, giovedì 22 novembre alle 9,30 appuntamento all’Istituto scolastico "Pio La Torre" (Via Nina Siciliana 22 - Palermo) per l’incontro su "Economia e Legalità". Interventi di: Nicoletta Lipani, dirigente scolastico I.I.S.S. Pio La ...
Leggi Tutto
Make something week

Make Something Week, anche a Palermo la settimana di eventi promossa da Greenpeace in tutto il mondo contro il modello di consumo “usa e getta”

Una settimana di eventi-laboratorio gratuiti promossa da Greenpeace in tutto il mondo dal 23 novembre al 2 dicembre. Guidati da creativi e professionisti del settore, i partecipanti impareranno a riparare, riciclare, riutilizzare e dare nuova vita ad oggetti inutilizzati e ...
Leggi Tutto
Swingrowers, "Healing dance"

VIDEOCLIP – “Healing dance”, il nuovo brano della band Swingrowers con il featuring Davide Shorty, è online su YouTube

Una live session inedita in un’atmosfera dai colori vintage, contornata da una coreografia ispirata al fascino di Ginger Rogers e Fred Astaire. “Il brano porta con sè un messaggio di speranza - racconta la band formata da Roberto Costa aka ...
Leggi Tutto
Lucio Luca, “L’altro giorno ho fatto 40 anni”

“L’altro giorno ho fatto quarant’anni”, romanzo di Lucio Luca, ispirato alla storia del giornalista calabrese Alessandro Bozzo

“Non devi scrivere delle pallottole, quelle sono il meno. Prova invece a indagare sui padroni dei giornali in Calabria, sui rapporti con i partiti. E chi si azzarda a scriverlo, ad alzare la voce va a casa. Vuoi fare questo ...
Leggi Tutto