Interrogazione di Aricò: “Sgomberare l’Istituto dei Sordi di Palermo, occupato dagli esponenti del Centro sociale Malarazza”

“È urgente e improcrastinabile l’immediato sgombero dell’Istituto dei Sordi di via Cavour a Palermo, dal 2015 occupato da alcuni esponenti della sinistra radicale i quali hanno creato il famigerato centro sociale ‘Malarazza‘”.

Lo sollecita con un’interrogazione rivolta al presidente della Regione e all’assessore ai Beni Culturali il capogruppo di DiventeràBellissima all’Ars, Alessandro Aricò, sottolineando: “La Regione non può permettere che un proprio bene immobiliare sia covo di criminali dediti al pestaggio ed alla distruzione di beni comuni. La maggior parte degli esponenti del “Malarazza” sono segnalati dalle Forze dell’Ordine come violenti e pericolosi. Solo per citare gli ultimi casi, Massimo Ursino, segretario provinciale di Forza Nuova, è stato selvaggiamente pestato da due esponenti del “Malarazza”, mentre pochi giorni fa, nel corso di un torneo nazionale di pugilato, un arbitro è stato aggredito e picchiato”. Inoltre Aricò sottolinea: “Resta un mistero come gli occupanti abbiano a disposizione luce e acqua senza alcun contratto di utenza”.

Da qui la richiesta alla Regione affinché “ponga fine a tale occupazione al fine di rientrare nel pieno possesso dell’immobile già sede dell’Istituto regionale dei Sordi” e “concordi con le Autorità preposte all’Ordine pubblico l’immediato sgombero della struttura”.