Bilancio consolidato, Ferrandelli: “Direttiva di resa. Governiamo noi Palermo con un accordo di Consiglio”

“In queste settimane abbiamo reso articolato il dibattito sul bilancio consolidato e spesso siamo stati criticati e accusati di aver rallentato la città”. Così Fabrizio Ferrandelli, leader dei Coraggiosi e consigliere comunale a Palazzo delle Aquile.  “Alla luce dei dati emersi in questi giorni – precisa – credo invece che il nostro lavoro vada apprezzato. Sono emersi dati, disallineamenti, assenza di dialogo tra amministrazione e aziende e, oggi, addirittura una direttiva alla firma del sindaco che determina una nuova ripartizione nel consolidato così come da noi sostenuto. La nostra opposizione sta consentendo di avere dati drammatici ma veritieri rispetto ai quali chi governa la città non più sfuggire né ingannare con la mistificazione continua”.

“Il sindaco – sostiene Cesare Mattaliano, capogruppo de I Coraggiosi – stava portando a sbattere la sua stessa maggioranza, ma c’è chi come noi sta prendendo piano piano le redini della situazione e provando a virare profondamente”.

Oggi Ferrandelli ha proposto un accordo d’aula affinché il Consiglio possa guidare, con una serie di delibere, i vari settori ormai allo sbando della città e si possa intestare il rilancio dei conti e dei servizi da erogare tramite le aziende. “Siamo forti della nostra conoscenza dei numeri e della Macchina, delle nostre proposte e della loro realizzabilità”, concludono Ferrandelli e Mattaliano.