Nuovo governo e opposizione: per un confronto su proposte concrete

I temi su cui potrà essere condotta l’opposizione del centrosinistra al governo Conte

Potremmo esordire con la gaffe sullo spesometro, da abolire per Di Maio, ma già abolito nell’ordinamento italiano, per insistere sulla incapacità dell’attuale coalizione a governare. Potremmo continuare con la follia tentata sul contratto di programma relativa al mancato pagamento dei 250 miliardi delle emissioni della Bce che sono costate una ottantina di punti base dello spread.
Potremmo infine chiosare sulla impuntatura su Savona che coniugata al punto precedente aveva determinato una risalita dello spread a più di 300 punti sui Bund. China invertita grazie alla ferma decisione di Mattarella in merito e dalle successive smentite relative alla uscita dell’Italia dall’Euro da parte di Lega e grillini.

Definito il quadro di riferimento ed il perimetro entro cui si svolgerà, prevedibilmente, l’azione di governo, nei prossimi mesi almeno, non possiamo non sottolineare alcuni punti (come Fornero, lavoro, migranti e Unione Europea), su cui è possibile un concreto confronto tra governo e l’opposizione di centrosinistra.

[Leggi tutto]