Catania, sequestrate 10 tonnellate di hashish su nave: 9 arresti

Sequestrate dalla Guardia di finanza a Catania oltre 10 tonnellate di hashish e la nave che le trasportava, l’ex peschereccio oceanico Quest battente bandiera Paesi Bassi. Arrestati pure i nove componenti dell’equipaggio. L’imbarcazione, monitorata per oltre 40 ore, è stata abbordata a 130 miglia dalla Sicilia sud-orientale, una volta ottenuta l’autorizzazione del Paese di bandiera.

Gli arrestati sono un romeno, un maltese, due ucraini, due egiziani, un olandese, un turco e un siciliano, ex agente della polizia penitenziaria espulso dal corpo dopo un’indagine per rapina.

L’indagine che ha portato a questi provvedimenti, convalidati ieri dal Gip, rientra nell’ambito delle attività “Libeccio International”, con la direzione centrale dei Servizi antidroga del Viminale che svolge la funione di raccordo informativo e di attvazione della cooperazione internazionale. L’operazione, coordinata dalla Dda della Procura di Catania, è stata eseguita da militari del Gruppo aeronavale di Messina e del nucleo di Polizia economico finanziaria di Palermo, insieme con il Servizio centrale investigazione criminalità organizzata e il costante del Comando provinciale e della Sezione operativa navale etnea.