Costa: “Nessuna carezza, giudicheremo il governo sulla Questione Siciliana”

Riceviamo e pubblichiamo la replica di Massimo Costa, presidente onorario dei Siciliani Liberi, all’articolo pubblicato ieri dal titolo “Dai Siciliani Liberi una carezza al governo Di Maio – Salvini”. 


Caro Direttore, parlare di “carezza” e di “endorsement”, seppur in termini dubitativi, mi pare un po’ eccessivo e forzato.

Diciamo che siamo vigili e in attesa di giudicare il nuovo governo in base ai fatti concreti e alla posizione che questo assumerà nei confronti della Questione Siciliana, ad oggi poco chiara. Ogni altro atteggiamento, prima ancora del voto di fiducia, sarebbe solo pregiudiziale.

Conserviamo tutte le riserve nei confronti di tutti i partiti italiani e ribadiamo che la Lega in Sicilia ha ancora troppe cose da farsi perdonare. Nondimeno non è merito loro se i 20 anni di B. e anti-B. sono stati insuperabili in peggio, e non accorgersene sarebbe solo segno di miopia e di settarismo inconcludente, ciò di cui la Sicilia non ha bisogno. Per il resto grazie della stima, ma io il primo mi atterrò a quella che sarà la linea politica dei Siciliani Liberi.

Massimo Costa