La giornalista Amelia Bucalo Triglia nominata Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana

L’onorificenza di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana è stato conferito dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e verrà consegnato dal Prefetto di Palermo Antonella De Miro alla giornalista palermitana, esperta di comunicazione e organizzatrice di eventi Amelia Bucalo Triglia, sabato 2 giugno, in occasione del 72° Anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana, a Villa Pajno, residenza del Prefetto di Palermo, alle ore 18.00.

“Questo riconoscimento per chi, come me, lavora nel mondo della comunicazione, significa aver contributo a generare cultura e ricchezza per la società – afferma Amelia Bucalo Triglia – e riceverlo a Palermo, oggi Capitale Italiana della Cultura, ha un valore più profondo”.

Amelia Bucalo Triglia ha svolto il ruolo di esperto della comunicazione della Provincia di Palermo, e nel 2008, ha sintetizzato la sua energia creativa multidisciplinare nella creazione del Teatro del Fuoco – International Firedancing Festival, evento che, giunto all’undicesima edizione, rappresenta un’intuizione di successo, apprezzato dal pubblico e divenuto veicolo di promozione della cultura italiana nel mondo. La sua carriera è fatta di tanti traguardi raggiunti con competenza e professionalità a sostegno di Fondazioni private, Associazioni No Profit, Enti pubblici e Istituzioni che operano dal sociale, alla cultura, allo sport, all’informazione e turismo.

“La coerenza comunicativa, l’impegno ed il coraggio vengono sempre premiati”, commenta orgogliosa del riconoscimento Amelia Bucalo Triglia. “I successi ottenuti dai miei clienti sono un trionfo personale, una piccola sfida che permette di mettermi sempre in gioco. L’organizzazione di grandi e piccoli eventi richiede grande pazienza, passione e lungimiranza e si realizza attraverso una moltitudine di abilità che si connettono”.

L’Onore al Merito della Repubblica Italiana è il titolo insignito a imprenditori o manager che nel corso della loro carriera hanno contribuito in modo significativo alla promozione dell’economia nazionale con la loro attività nei settori dell’agricoltura, dell’industria e dell’artigianato, del commercio, del credito e delle assicurazioni, della comunicazione, del turismo e servizi.

Ieri l’annuncio della nomina a Cavalieri del Lavoro di Barbara Cittadini e Giovanni Licitra.


Widget not in any sidebars