Giornata mondiale dell’ortottica, visite gratuite per bambini al Policlinico di Palermo

Il prossimo 4 giugno, nell’ambito delle iniziative previste per la Giornata mondiale dell’ortottica, organizzata dall’Associazione Italiana Ortottisti e Assistenti in Oftalmologia, il Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo dedicherà una giornata alla prevenzione e alla diagnosi precoce dell’ambliopia.

Conosciuta comunemente con il nome di “occhio pigro”, l’ambliopia può essere definita come una alterazione dello sviluppo della funzione visiva di uno o di entrambi gli occhi che si verifica durante il periodo plastico di sviluppo del sistema visivo, cioè entro gli 8 anni d’età. La prevenzione e la diagnosi precoce di questa alterazione costituiscono l’arma migliore per il raggiungimento della guarigione e per evitare possibili conseguenze dal punto di vista funzionale ed estetico come lo strabismo. Pertanto, una corretta informazione sui fattori di rischio principali e sulla esistenza di metodiche diagnostiche semplici e non invasive può rivelarsi di notevole importanza per la popolazione.

Ed è così che Salvatore Cillino, responsabile dell’unità operativa di Oftalmologia del Policlinico Paolo Giaccone, con la collaborazione dello staff dell’ambulatorio, costituito dai medici e dagli ortottisti del reparto, sarà a disposizione dell’utenza per informazioni su questo tema. Durante questa giornata sarà possibile sottoporre bambini, di età compresa tra 3 e 8 anni, a una visita di controllo senza la richiesta del SSN, presso l’ambulatorio del reparto di Ortottica, per un numero massimo di 40 consulenze, previa prenotazione dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 11:30 al numero 091.6552598.

“In seguito al successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno – dichiara in una nota il manager Fabrizio De Nicola – la nostra unità operativa di Oftalmologia aderisce alla Giornata mondiale dell’ortottica. Ringrazio il professore Cillino e la sua equipe per il qualificato impegno profuso nella tutela e nella salvaguardia della salute visiva dei bambini. Di fondamentale importanza la collaborazione sinergica tra oculisti e ortottisti per fare una diagnosi precoce ed avviare tempestivamente un trattamento ai fini di un possibile recupero della visione”.