Stampata la prima cornea in 3D a partire da cellule staminali

Un team di ricercatori britannici è riuscito a stampare in 3D una cornea funzionante, partendo da cellule staminali umane.

In particolare, il gruppo di studiosi della Newcastle University è riuscito ad ottenere un bio-inchiostro, formato da cellule staminali e agenti aggreganti, in grado di essere modellato e stampato per ottenere “una riserva illimitata di organi“.

Nella ricerca, pubblicata sulla rivista Experimental Eye Research, viene spiegato che questo materiale di stampa altro non è che una soluzione di alginato e collagene, nella quale sono state inserite cellule staminali estratte da un donatore sano. A quanto pare, per stampare una singola cornea sarebbero sufficienti appena dieci minuti.

Stando al co-autore della ricerca, il dottor Steve Swioklo, molti ricercatori avrebbero cercato di ottenere un gel perfetto in grado di dar vita a questo progetto ma, solo grazie a questa formula, sono finalmente riusciti a mantenere vive le staminali, quanto basta per realizzare una cornea perfettamente funzionante.

Qualche settimana fa, la notizia anche del primo embrione ricreato in laboratorio senza ovuli e sparmatozoi, ma solo con cellule staminali.


Widget not in any sidebars