Luca Parmitano sarà il primo comandante italiano della Stazione spaziale internazionale

L’astronauta dell’Esa e tenente colonnello dell’aeronautica militare, il siciliano Luca Parmitano, nel 2019 sarà il primo comandante italiano della Stazione spaziale internazionale. L’astronauta, alla sua seconda missione di lunga durata a bordo dell’Iss (International Space Station), era rimasto in orbita per 166 giorni nel 2013, ed è stato il primo italiano ad effettuare due attività extraveicolari, le cosiddette “passeggiate spaziali”, la seconda delle quali, però, era stata interrotta prima del termine per un grave problema alla tuta.

Sono onorato che abbiano scelto me per questo ruolo – ha commentato l’astronauta, come riportato da Tgcom – e allo stesso tempo affronto con umiltà questo compito”.

Essere il comandante delle persone più preparate e abili sul pianeta e fuori da esso – ha continuato Parmitano – può essere scoraggiante, ma mi vedo come un facilitatore; il mio obiettivo sarà quello di mettere tutti nella condizione di lavorare al meglio delle proprie capacità. In definitiva, però, sarò il responsabile della sicurezza dell’equipaggio e della stazione e lavorerò per il successo generale della missione. Ho lavorato con grandi comandanti e colleghi che mi hanno insegnato tanto, farò del mio meglio per seguire l’esempio di chi mi ha preceduto”.

Parmitano si sta allenando in Russia sulla nuova navetta spaziale Soyuz che nel 2019 lo porterà in orbita insieme all’astronauta della Nasa, Andrew Morgan e al cosmonauta della Roscosmos, Alexander Skvortsov.