Erice, amministrative 2017: sei persone indagate per corruzione elettorale

Sarebbero almeno sei le persone iscritte nel registro degli indagati, con l’ipotesi di associazione per delinquere e corruzione elettorale, in seguito all’inchiesta della Procura di Trapani sulle elezioni amministraive di Erice dello scorso anno. Tra queste, ci sarebbe anche il consigliere comunale Francesca Miceli, candidata nella lista Toscano sindaco e poi passata al Pd. Prima dei non eletti, quando alla prima seduta del consiglio comunale si è dimesso il consigliere Francecso Tarantino della lista Toscano sindaco, la Meceli ha poi conquistato lo scranno.

Stando agli inquirenti, in cambio di voti sarebbero state garantite posizioni di favore nella graduatoria dei lavori nell’area della zona franca urbana. La notizia dell’inchiesta è emersa ora, in seguito alla notifica agli indagati dell’avviso di proroga delle indagini.