La Traccia, una spy story con venature esistenziali firmata Luciano Zaami

Perché un antiquario italiano vuole contattare il capo carismatico della resistenza al regime dittatoriale di una capitale europea? Per scoprirlo bisognerà seguire… La Traccia (o quanto meno bisognerà leggerla), il terzo romanzo di Luciano Zaami, scrittore nisseno oggi trapiantato a Bruxelles per lavoro. Per fare pubblicare il libro, l’autore ha scelto di rivolgersi alla rete: “Ho deciso di non utilizzare i canali di pubblicazione convenzionali – dice Zaami -, ho scommesso su bookabook, una piattaforma editoriale che si basa sul crouwdfunding per promuovere un testo. In pratica saranno i lettori, con i loro pre-ordini, a decidere se un libro sarà pubblicato. Per farlo basta raggiungere la quota di 200 copie ordinate e il libro inizierà il suo percorso di editing e promozione che lo porterà alla definitiva pubblicazione”.

Una scommessa, dunque, che Zaami conta di vincere. Le premesse ci sono tutte: La Traccia è una spy story dal ritmo concitato in cui nulla è come sembra; la vicenda madre ne contiene altre, perfettamente incastrate come i tasselli di un puzzle; con colpi di scena che sparigliano le carte e personaggi che hanno un sottotesto che potrebbe sovvertirne il testo. La storia è ambientata in una capitale europea alla vigilia di una rivoluzione, che vede contrapposto un regime dittatoriale alla resistenza che sta preparando la rivoluzione. In questa cornice arriva Antonio, un antiquario italiano che decide di mettersi in contatto con la resistenza e col suo capo carismatico Lupo. Non sappiamo il vero motivo di questa sua ricerca. È una spia? E al soldo di chi? Durante questo suo viaggio nel cuore di una città allo sbando, Antonio incontra numerosi personaggi, ognuno con la sua storia, col suo carico di dolore, ognuno prigioniero del proprio passato e dei propri rimorsi. “La Traccia è nata dopo un lungo lavoro di incubazione durato anni – racconta Zaami – Avevo già scritto una storia breve e autoconclusiva, ma col passare del tempo ho iniziato a sviluppare nella mia testa tutte le vicende di quel racconto, finché un giorno ho afferrato la mia penna e ho iniziato a scrivere tutto quello che avevo accumulato in tanti anni di riflessione”

Come detto, La Traccia non è la prima opera di Zaami, che ha già pubblicato due testi con la casa editrice indipendente di Napoli ‘OrienteXpress‘: una raccolta di poesie dal titolo ‘D’Amore & D’altro‘ e un diario dei suoi (tanti) viaggi, ‘Derive e approdi‘: “Ho sempre scritto, fin da giovane – dice -, alcuni racconti e poesie sono apparsi in diverse raccolte di autori esordienti. La poesia è sempre stata una mia grande passione, ma negli ultimi anni ho dato più spazio al mio blog, un contenitore dove scrivo un po’ di tutto, senza un tema preciso”.

Il prossimo passo per la pubblicazione del romanzo, dunque, è raggiungere i 200 ordini sulla piattaforma https://bookabook.it/libri/la-traccia/, mentre a questa pagina facebook sono disponibili tutte le informazioni su romanzo, che nel panorama della scrittura siciliana contemporanea cio auguriamo lasci un’impronta. Pardon… La Traccia.

 

 

malinconia, donna in riva al mare

Assostampa: “Trattare le notizie di suicidi con responsabilità ed evitando sensazionalismi”

Assostampa Trapani ha rivolto un appello ai colleghi giornalisti, affinché le notizie riguardanti i casi di suicidio vengano a trattate con responsabilità ed evitando i sensazionalismi. Il richiamo arriva in seguito al suicidio di una giovane di Marsala e di ...
Leggi Tutto

Come fratelli: dramma teatrale di mafia, amicizia e scelte

Nuove date per Come fratelli, il dramma in atto unico che andrà in scena il 19 luglio a Villa Filippina, a Palermo inizio spettacolo 21.30, e il 12 Agosto a Cinisi, alla Tonnara dell'orsa. Il testo, scritto da Giovanni Libeccio, vede ...
Leggi Tutto
Vucciria, La "Santa Morte" sfregiata

Sfregiato il murales “La Santa Morte” alla Vucciria

Atto vandalico a piazza Garraffello, in pieno centro storico a Palermo. È stato sfregiato il murales “La Santa Morte”, opera firmata da Igor Scalisi Palminteri, dipinta nel maggio scorso sullo spazio che si affaccia sulla celebre piazza della Vucciria. Nelle ...
Leggi Tutto

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto