Palermo, la fiaccolata in ricordo di Daniele Discrede – VIDEO e FOTO

Si è tenuta a Passo di Rigano la fiaccolata in ricordo di Daniele Discrede, il commerciante assassinato il 24 maggio del 2014 mentre tentava di difendere la figlia nel corso di una rapina. Un delitto ancora irrisolto e per il quale i familiari chiedono giustizia. Decine di persone sono partite dalla piazza principale del quartiere palermitano in corteo, con le fiaccole in mano e un adesivo al petto, per ricordare il padre, il fratello, il marito, l’amico e per chiedere giustizia e verità su un delitto che vede ancora in libertà gli assassini.

Una fiaccolata che ha visto la partecipazione anche di numerosi bambini. Da tempo Vito Discrede perpetua la memoria del fratello Daniele con incontri nelle scuole e attività ed eventi a lui dedicati.

Intanto proseguono le indagini sull’omicidio, dopo che l’istanza di archiviazione presentata dalla procura è stata respinta dal gip Marcella Ferrara. Un supplemento di indagini che i familiari sperano possa portare all’arresto degli assassini, nonostante la paura che questo possa essere considerato un omicidio “minore”. “Siccome siamo i signori nessuno, Daniele non era un giudice, non è stato ucciso dalla mafia, non era neanche vittima di estorsione, il timore è che questo sia considerato un omicidio di serie B”, ribadisce sempre il fratello. Ma, almeno per una sera, i timori e la rabbia hanno lasciato spazio al dolce ricordo e al silenzioso appello di paranti e amici.

Si è tenuta a Passo di Rigano la fiaccolata in ricordo di Daniele Discrede, il commerciante assassinato il 24 maggio del 2014 mentre tentava di difendere la figlia nel corso di una rapina