“Oscura luce”, il surrealismo di Roberto Ferri in 14 opere pittoriche in mostra allo Steri

Oscura Luce“, selezione di opere pittoriche di Roberto Ferri, esponente della figurazione contemporanea italiana, in mostra nella Sala delle Verifiche, polo espositivo del Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) all’interno del Complesso Monumentale dello Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo.

La mostra, visitabile fino a sabato 9 giugno, è curata da Angelo Crespi, con la supervisione di Vittorio Sgarbi ed organizzata con il sostegno della Liquid Art System; quattordici opere di Roberto Ferri che sottolineano il valore della pittura classica reinventata in chiave contemporanea.

Achille di Roberto Ferri, in mostra allo SteriRoberto Ferri, nato a Taranto nel 1978, è considerato uno degli esponenti della figurazione italiana che, sulla scorta della grande tradizione rinascimentale e poi barocca, da Michelangelo a Caravaggio, e poi dell’accademismo sette-ottocentesco, ha saputo reinventare una pittura dal gusto classico ma assolutamente contemporanea, sui quali elementi iconografici della tradizione si innestano strumenti tipici del surrealismo. Ha esposto in molti paesi e in prestigiose istituzioni d’arte e musei, partecipando ad importanti fiere internazionali e collettive; ha inoltre realizzato commesse pubbliche di prestigio, come la Via Crucis per la Cattedrale di Noto, ricostruita dopo il terremoto.

Orari di apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì, 10.00-13.00 e 16.00-18.00
sabato, 10.00-13.00
domenica, chiusura

Il cammino della fede, di Roberto Ferri, , olio su tela 34x88 cm, in mostra allo Steri - Università di Palermo
“Il cammino della fede”, di Roberto Ferri, , olio su tela 34×88 cm, in mostra allo Steri – Università di Palermo