Palermo controlli sulla movida: sequestrati due locali abusivi. Sanzioni per oltre 25 mila euro

Ancora controlli della Polizia municipale nei locali della movida dediti alla somministrazione di alimenti e bevande. Il piano degli accertamenti notturni predisposto dal comandante Gabriele Marchese è stato eseguito sul territorio dal Caep, il nucleo di controllo delle attività produttive. Gli agenti hanno individuato e sequestrato due locali abusivi e rilevato diverse irregolarità, con sanzioni per un importo totale di oltre 25.000 euro.

I sopralluoghi sono stati compiuti in cinque attività rispettivamente ubicate nelle vie dello Spezio, Dante, Monteleone, dell’Orologio e Alessandro Paternostro.

In via dello Spezio si è proceduto all’immediata interruzione dell’attività; il locale è stato sequestrato perché autorizzato per la vendita di prodotti alimentari, svolgeva illecitamente, come attività primaria, la somministrazione di alimenti e bevande alcoliche e superalcoliche, peraltro servite ai tavoli oltre le ore 24,00. Il titolare risultava quindi sprovvisto di autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande e di certificazione sanitaria oltre alla mancata esposizione delle tabelle alcoliche e dell’apparecchiatura per eseguire l’alcol test.

In via Dante un altro locale abusivo sequestrato per le stesse irregolarità: mancanza di autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande e della certificazione sanitaria, assenza di tabelle alcoliche e dell’alcol test.

In via Monteleone, il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per occupazione abusiva di suolo pubblico. Non possedeva inoltre le certificazioni sanitarie per la somministrazione all’esterno del locale e non esibiva l’autorizzazione per la realizzazione di una tenda solare.

Un altra denuncia per occupazione abusiva di suolo pubblico al titolare di una panineria di via dell’Orologio, che risultava inoltre sprovvisto di autorizzazione sanitaria, di autorizzazione di una tenda solare e della tabella con gli orari di apertura del locale.

Infine, in via Alessandro Paternostro, gli agenti del Caep, sono arrivati un’ora dopo la mezzanotte e constatato la diffusione di musica ad alto volume all’esterno del locale, hanno sequestrato gli strumenti musicali.


Widget not in any sidebars