Siracusa, appiccarono incendio all’auto del sindaco Garozzo: 4 arresti

A novembre scorso avrebbero appiccato un incendio all’auto del sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo: arrestate dai Carabinieri quattro persone, tre uomini e una donna, accusati di estorsione e dannaggiamento aggravati in concorso.

Secondo i militari dell’Arma, ad agire sarebbero stati alcuni parcheggiatori abusivi, il cui intento era intimidire il primo cittadino, a causa del piano repressivo messo in atto contro il fenomeno del posteggio abusivo.

A novembre, l’intimidazione nei confronti di Garozzo avvenne in tardo pomeriggio. Per motivi istituzionali, il sindaco si trovava a Roma. L’auto era posteggiata davanti alla sua abitazione, a dare l’allarme dopo incendio era stata la moglie.

Atto intimidatorio, ieri mattina, anche per Cettina Di Pietro, sindaco pentastellato di Augusta: la donna ha trovato le gomme della sua auto bucate e ha subito denunciato l’accaduto con un post su Facebook.


Widget not in any sidebars