Windsurf, a Mondello regata nazionale. In gara sabato e domenica anche Rs.x e Techno 293

Torna il consueto appuntamento di maggio con gli eventi di tavole a vela proposti sin dagli anni Ottanta dal club Albaria, sotto varie formule e regate internazionali. Sabato e domenica prossimi Mondello sarà teatro principalmente della regata del circuito nazionale della classe windsurfer, ma anche della prova del campionato zonale delle altre classi di tavole, Rs:x e Techno 293, per un totale di un centinaio di atleti in acqua.

Un appuntamento particolarmente significativo che rinvigorisce e dà ottimismo al mondo delle tavole a vela, alla luce dei fugati timori di cancellazione del windsurf dal programma olimpico di Parigi 2024. Un pericolo ormai scongiurato dopo la riunione degli organismi della vela mondiale (World Sailing) dei giorni scorsi, anche se l’ultima parola sarà emessa a novembre dal Council sulla scelta dei tipo di tavola da adottare per i Giochi 2024 nelle acque di Marsiglia.

Dunque sabato e domenica torneranno a dare spettacolo nel Golfo di Mondello gli specialisti del windsurfer che si ritroveranno all’Albaria per la terza tappa del circuito italiano dopo quelle di Sant’Elpidio e di Livorno. Una manifestazione che si preannuncia sulla falsa riga del 43° Italian Open organizzato dall’Albaria nel settembre 2017, quando oltre a Marco Casagrande, che vinse tra i medio leggeri, anche l’altro emblema dell’Albaria, l’olimpico Riccardo Giordano, salì sul gradino più alto del podio nella categoria pesanti.

“Una regata – spiega Vincenzo Baglione, direttore sportivo dell’Albaria – che si inquadra nel programma dei 50 anni di vita di questa tavola e che vedrà un party celebrativo ufficiale a giugno a Cagliari. Ma anche noi a Mondello festeggeremo la ricorrenza del Cinquantenario. Contiamo di vedere in gara quasi tutti i migliori esponenti italiani di questa storica tavola, da Andrea Marchesi a Paolo Barozzi ad Alessandro Torzoni, Nedo Catinelli e tra le donne Manuela Arcidiacono e Simona Cristofori. Ma confidiamo su un grande risultato dei surfisti di casa a cominciare da Marco Casagrande, più volte campione italiano e atleta di caratura internazionale. Sarà – aggiunge Baglione – un evento propedeutico al ritorno nel prossimo anno del World Festival che per alcuni decenni ha dato lustro allo sport siciliano rilanciando a livello internazionale l’immagine di Mondello e della Sicilia. Un ritorno a quella competizione a squadre che tanto ha entusiasmato il mondo delle tavole a vela”.  

Quanto alle regate Rs:x e Techno 293, da evidenziare tra i più forti atleti siciliani in gara i principali esponenti del team del Lauria, da Gange, a Giangrande alla Ardizzone. Mentre altrettanto attesi i forti marsalesi con Genna, Sorrentino, Schio e compagni. Nel programma anche regate spettacolari di slalom. Al via sabato  prossimo, 19 maggio, alle ore 12.


Foto di copertina: gli atleti Alberto Gance e Marco Casagrande 

Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto
Carmelo Ferlito

Carmelo Ferlito, tre premi speciali al “Var Talent 18”

Il cantante catanese si è classificato al 4° posto al “VarTalent 18" Festival Canoro d'Italia (6 ottobre - Trento) ma si aggiudica ben tre premi speciali: migliore base, migliore interpretazione e migliore look Carmelo Ferlito, cantante e interprete originario di ...
Leggi Tutto
Piero Guccione

Addio a Piero Guccione, inimitabile pittore del mare

L'uomo che disegnava il mare non c'è più. Piero Guccione, capostipite della scuola di Scicli, è deceduto ieri a Modica e ha portato per sempre con sé quel suo tratto inconfondibile che è il marchio d'artista. Non ci sarà più ...
Leggi Tutto