Scoperto un buco nero con massa pari a 20 miliardi di Soli

L’Università Nazionale Australiana (Anu), nelle scorse ore, ha ufficializzato la scoperta di un buco nero con massa pari a 20 miliardi di Soli. Il corpo celeste divora la materia che lo circonda ad un ritmo pari a una quantita doppia del Sole ogni due giorni.

Il buco nero emette una grande quantità di raggi x e luce ultravioletta e, secondo Christian Wolf della Research School of Astronomy and Astrophysics, se questo corpo celeste si trovasse al centro della Via Lattea brillerebbe 10 volte più intensamente di una Luna piena, facendo scomparire alla vista tutte le stelle del cielo. Per gli scienziati sarebbe nato indicativamente 12 miliardi di anni fa quando ancora l’universo era ai suoi inizi.

Christian Wolf, in un articolo pubblicato sulla rivista Publications of the Astronomical society of Australia, fa sapere che questo buco nero si estende così rapidamente da brillare migliaia di volte più di un’intera galassia.