Palermo, in arrivo 89 nuovi autobus: 39 saranno a metano

Secondo quanto riportato dal sito dell’Amat, è stata aggiudicata la gara con i quali le ditte Sivibus S.p.a., Irisbus S.p.a. e Industria Italiana Autobus S.p.a., forniranno alla città di Palermo 89 nuovi autobus, che si andranno ad aggiungere ai 33 già acquistati dal Comune di Palermo con i fondi Pon-Metro. Un investimento di poco superiore ai 31 milioni di euro più iva che porterà a un massiccio rinnovamento del parco bus cittadino oltre che a un adeguamento per quanto riguarda le emissioni di gas di scarico, con 39 mezzi che saranno alimentati a metano.

La fornitura di nuovi autobus arriva tramite finanziamenti del Ministero dei Trasporti per il rinnovo delle flotte del trasporto pubblico locale e in cofinanziamento da parte di fondi aziendali. La gara era suddivisa in quattro lotti, come nel dettaglio svelato da mobilitapalermo:

Il primo lotto prevede la fornitura di 2 autobus urbani di lunghezza compresa fra 6,90 e 7,20 metri, con propulsore alimentato a gasolio, ed è stato aggiudicato dalla Sivibus;

Il secondo lotto prevede la fornitura 38 autobus urbani di lunghezza compresa fra 10,40 e 10,90 metri con propulsore alimentato a gasolio, ed è stato aggiudicato dall’Industria Italiana Bus;

Il terzo lotto prevede la fornitura 39 autobus urbani di lunghezza compresa fra 11,50 e 12,40 metri con propulsore alimentato a metano, ed è stato aggiudicato dalla IrisBus;

Infine il quarto lotto prevede la fornitura 10 autobus urbani autosnodati di lunghezza compresa fra 17,70 e 18,20 metri con propulsore alimentato a gasolio, ed è stato aggiudicato dall’Industria Italiana Bus.

Gli autobus saranno dotati di rilevatore gps, telecamere interne, monitor informazioni e climatizzatore, per un importo complessivo di 31.381.960,00 euro più iva.


Widget not in any sidebars