Etna fusion, vignaioli a confronto alle pendici del vulcano

Dall’unione della passione per i vini etnei e per i vini naturali nasce ETNA fusion-I vignaioli dell’Etna ospitano i vignaioli naturali, due giornate da vivere ai piedi del Vulcano.

ETNA fusion per condividere due diverse realtà: i vitigni autoctoni etnei cresciuti negli impervi vigneti delimitati dalla pietra lavica insieme a differenti espressioni di terroir regionali italiani e stranieri rappresentati da vignaioli che producono il vino secondo natura.

L’evento, decisamente unico nel suo genere, è organizzato da Tiziana Gallo in collaborazione con il Comune di Linguaglossa ed ospiterà circa 45 produttori tra vignaioli etnei e vignaioli naturali provenienti da diverse regioni italiane (Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Alto Adige, Liguria, Lombardia, Lazio, Toscana e Campania), compresa la Sicilia presente con 13 produttori e con un paio di vigneron provenienti dalla Francia e dalla Germania.

Sarà davvero un interessante commistione di vitigni autoctoni coltivati ad alberello tipici delle pendici dell’Etna, il nerello Mascalese, Il Nerello Cappuccio, il Carricante e la Minnella, spesso faticosamente sottratti e recuperati dalla dominante e silenziosa “Muntagna”, e i cultivar di regioni italiane: come il nebbiolo (in versione lombarda e piemontese), gli aromatici alto atesini, il fiano e il greco campani, gli intensi friulani e le nuove realtà della viticoltura laziale con proposte di aleatico, cesanese e malvasia puntinata, ed ancora i vini rossi della valle toscana di Cortona e i bianchi marini della Liguria anch’essi ricavati da una striscia di terra di non facile coltivazione. Un piccolo spazio internazionale appassionerà i più curiosi con i vini francesi della Linguadoca e gli idrocarburi dei vecchi riesling della Mosella.

Insieme ai banchi d’assaggio non mancheranno alcune specialità alimentari proposte da professionisti siciliani che delizieranno il vostro palato con proposte dolci e salate. L’appuntamento sarà nella sede della Casa di San Tommaso, Piazza Ambrogio Gullo 2 – Linguaglossa. Gli orari previsti sono domenica 3 e lunedi 4 giugno dalle ore 15,00 alle 21,00.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto