Giovani Democratici, la presidente provinciale candidata col centrodestra a Partinico. Musca: “Barzelletta, inaccettabile”

Caos nei Giovani Democratici siciliani, la formazione giovanile del Partito Democratico, dopo l’ufficializzazione della candidatura della presidente provinciale del movimento, Roberta Oliva, alle amministrative, con una lista a sostegno del candidato sindaco di Centrodestra.

Sulla vicenda è intervenuto il segretario provinciale GD di Palermo, Antonino Musca, che attacca Oliva: “Ho aspettato fino all’ultimo perché mi sembrava una barzelletta. Il comportamento della Presidente della Direzione Provinciale dei Gd Roberta Oliva è inaccettabile. La sua candidatura all’interno di una lista di centrodestra fa male all’intera organizzazione giovanile – sono le parole di Musca, che pone anche un problema di compatibilità con le regole interne ai Giovani Democratici: “Secondo l’articolo 18 dello statuto dei Giovani Democratici l’adesione è incompatibile con candidature a sostegno di liste alternative ai valori e principi dei Gd e del Pd – dichiara Musca – È vero che non c’è una lista con il simbolo del Pd alle elezioni amministrative di Partinico ma è pur vero che la lista ‘Idea Sicilia. Popolari e autonomisti’ in cui è candidata l’Oliva è chiaramente espressione di un Assessore regionale della Giunta Musumeci (Roberto Lagalla, ndr). E per noi Giovani Dem tutto questo è inaccettabile.”