Palermo, aggredito con un pugno al volto un infermiere all’ospedale Civico

Un pugno al volto perché non ha permesso l’ingresso in corsia al parente di un paziente oltre l’orario di visita. Lo ha ricevuto un infermiere di 45 anni del reparto di Oncologia dell’ospedale Civico di Palermo. L’aggressione è avvenuta ieri sera. Prima le urla poi il pugno al volto, scagliato davanti a un bambino, che era tenuto per mano dall’uomo andato in escandescenza.

L’infermiere è stato portato al Pronto soccorso con un trauma facciale. La Polizia sta indagando per risalire all’aggressore. Lo scorso 3 maggio, all’ospedale Cervello, era stato aggredito un altro infermiere.