Madre e figlia falciate e uccise a Palermo, convalidato fermo del panettiere

Resta in carcere Emanuele Pelli, il panettiere di 35 anni, che venerdì sera ha falciato due donne in una strada del quartiere Brancaccio di Palermo, uccidendole. Il gip del Tribunale di Palermo ha convalidato oggi il fermo del giovane, che dopo l’impatto, era scappato facendo perdere le sue tracce.

Emanuele Pelli, fermato sabato mattina sotto l’abitazione della suocera, è accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso. Le vittime sono Annamaria La Mantia, 62 anni, morta sul colpo e la figlia Angela Merenda, 42 anni, morta dopo l’arrivo in ospedale.


Widget not in any sidebars