Arrestato l’ex presidente di Sicindustria Antonio Calogero Montante

La Polizia di Caltanissetta ha arrestato sei persone accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e di accesso abusivo a sistema informatico. Tra gli arrestati, tutti ai domiciliari, c’è l’ex presidente di Sicindustria Antonio Calogero Montante, attuale presidente della Camera di Commercio di Caltanissetta e di Retimpresa Servizi di Confindustria Nazionale. In manette, inoltre, tre agenti della Polizia che avrebbero fatto parte di una rete di spionaggio al servizio di Montante. Un altro indagato è stato colpito da misura interdittiva di sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio per un anno. L’inchiesta è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta e condotta dalla squadra mobile.

Montante avrebbe fatto parte, secondo la Procura di Caltanissetta, di una rete di spionaggio che aveva lo scopo di avere notizie sulle indagini della magistratura a suo carico. Secondo le indagini, avrebbe provato a corrompere esponenti delle forze dell’ordine e avrebbe pagato con regali costosi e soldi alcuni investigatori, per avere notizie riservate sulle indagini svolte dalla Direzione Distrettuale Antimafia.

Nel 2016 Montante aveva ricevuto un avviso di garanzia per concorso esterno in associazione mafiosa. Nella sua abitazione, in una stanza segreta dietro una parete della camera da letto, sarebbe stato trovato un enorme archivio cartaceo ed elettronico all’interno del quale erano conservate tantissime informazioni sulle quali gli investigatori hanno indagato approfonditamente negli ultimi due anni.